Divertical – Mirabilandia (recensione e photo gallery)

Mirabilandia - Divertical

Mirabilandia - Divertical

Divertical è la principale novità 2012 di Mirabilandia.
Si tratta di un water coaster (montagna russa acquatica) che con i suoi 60 metri di altezza detiene due record: è il water coaster più alto del mondo e la montagna russa più alta d’Italia.

Purtroppo nonostante questi dati facciano venire l’acquolina in bocca l’attrazione in se risulta piuttosto insipida.
Il punto di forza di Divertical è sicuramente l’ascensore, salire a 60 metri d’altezza seduti in una barchetta non è cosa da tutti i giorni ma il resto del percorso purtroppo non riesce a regalare emozioni.
La discesa è di soli 45 gradi, si prende una buona velocità ma il contatto con l’acqua frena percettibilmente la barca che affronta una collinetta e un elica a bassa velocità prima di rientrare in acqua bagnando i passeggeri in prima e terza fila.

Anche l’impatto scenico non è dei migliori, il colore dei binari è bello ma sono inseriti in un contesto molto povero in cui gli unici accenni di tematizzazione sono dati da qualche boa nel bacino idrico e da rocce disposte lungo il canale. Il resto sembra tutto ancora in “work in progress”, basta notare il tubo in bella vista proprio in mezzo all’elica prima dello splash. Anche la stazione fatta di teli impermeabili e il negozio costruito in un grande container non aiutano l’impatto visivo.

La sensazione che ci è rimasta è di aver provato qualcosa di incompleto o di non ben riuscito: troppo soft per essere una montagna russa che faccia gola agli amanti dell’adrenalina e troppo spoglia per essere un’attrazione a target familiare.
Divertical prende senso solo se vista nell’ottica di essere un trampolino di lancio per i coaster maniaci di domani, una montagna russa che tutti possono provare e usare come primo passo verso qualcosa di più “spericolato” come Katun o iSpeed.
Ma la domanda che ci poniamo è questa, vale la pena spendere 20 milioni di Euro per questo? Ai posteri l’ardua sentenza.

Vi lasciamo alla galleria fotografica! Buona visione!
Riccardo Minora (richardgriffin84@gmail.com)