Bath (Inghilterra) – Guida e photo gallery

Roman baths - Bath (England)

Bagni romani – Bath (Inghilterra)

Bath è una seducente città del sud-ovest dell’inghilterra, famosa per i suoi centri termali naturali e per la sua millenaria storia. I bagni termali sono utilizzati infatti da almeno 2500 anni, anche se sono stati i romani a rendere grande la città costruendo nel 43 d.C. i celebri bagni.

Il centro storico di Bath si sviluppa intorno alla grande abbazia sulla cui piazza si affacciano inoltre i bagni romani. La città è inoltre attraversata dal fiume Avon dal quale è possibile ammirare favolosi scorci dell’Abbazia e del ponte Pulteney.

Per una visita della città noi vi consigliamo un’intera giornata, tenete conto che la sola visita ai bagni romani richiede almeno un’ora, sempre che non dobbiate fare fila per entrare (il che accade frequentemente, soprattutto in estate).

L’itinerario che vi consigliamo parte proprio dalla piazza dell’Abbazia, dopo aver visitato il suo interno dirigetevi ai bagni romani. Il biglietto per i bagni romani include un’audio guida (disponibile anche in Italiano), sebbene in molti vi diranno che in Italia abbiamo resti romani meglio conservati di questi bagni noi consideriamo la visita un must per chiunque passi da Bath. Non solo la vista della cattedrale dalla vasca dei bagni è uno dei panorami più belli di tutta l’inghilterra ma anche la parte didattica dedicata agli scavi archelogici merita di essere vista e dovrebbe insegnare anche a noi italiani come un museo andrebbe gestito per essere veramente istruttivo e piacevole anche per i più piccoli.

Abbey - Bath (England)

Abbazia – Bath (Inghilterra)

Uscirete dai bagni da un’entrata secondaria, proseguite dritto per Bath Street e giungerete a Cross Bath, una storica vasca per bagni termali. Ora dirigetevi verso nord, sempre seguendo Bath Street, andate a sinistra in Westgate Street che poco dopo sfocerà in uno slargo di Monmouth Street, seguite la strada fino a quando sulla destra non troverete Princes Street, continuate a camminare in direzione nord, Princes Street diventerà Royal Ave che continuando a salire vi condurrà al Royal Crescent.
Il Royal Crescent sono una serie di case costruite tra il 1767 e il 1774 che si affacciano a mezza luna su un prato dove turisti e locali si riposano, prendono il sole o giocano a pallone. Il numero 1 di Royal Crescent ospita un museo, l’abitazione è infatti arredata come se fosse ancora il XVIII secolo.

Proseguite ora su Brock Street e giungerete a The Circus, una piazza perfettamente circolare sulla quale si affacciano delle bellissime case di architettura georgiana. Proseguite per Bennett Street e dopo 50 metri, sulla destra, troverete l’edificio che ospita le Assembly Rooms, una serie di sale progettate nel 1769 e utilizzate per assemblee e banchetti. L’edificio ospita inoltre il Fashion Museum. Non è necessario acquistare il biglietto per il museo per accedere alle sale, chiedete in biglietteria per maggiori informazioni. Non commettete l’errore di non visitare le Assembly Rooms perchè sono veramente favolose.

Pultney Bridge - Bath (England)

Pultney Bridge – Bath (Inghilterra)

Riprendete ora Bennett Street e proseguite fino a incontare Lansdown Road, iniziate a discendere percorrendo Lansdown Road e Broad Street, dopo circa 500 metri alla vostra sinistra troverete il Pultney Bridge. La particolarità di questo ponte, terminato nel 1774, è di essere uno dei quattro ponti al mondo ad avere dei negozi che sorgono sulla sua superficie. Il giro della città termina qui, la cattedrale dista circa 150 metri dal ponte.

Per i golosi la specialità della città sono i fudges, dei cubetti dolci tradizionalmente preparati con caramello, zucchero, latte, burro e crema.

Da Londra Bath è comodoamente raggiungibile in treno, oppure potete decidere di visitarla con un’escursione organizzata in partenza da Londra o da altre località dell’Inghilterra, magari in abbinamento al sito archelogico di Stonehenge.

Foto e articolo: Riccardo Minora (info@comearrivarea.com)

Foto / Pictures: Riccardo Minora (info@comearrivarea.com)